Chi Siamo

FondoSanità, "Fondo Pensione Complementare a Capitalizzazione per gli esercenti le professioni sanitarie", è un Fondo negoziale di categoria, costituito in forma di Associazione riconosciuta, iscritto all'Albo tenuto dalla COVIP con il numero 77.

Con Delibera COVIP del 26 luglio 2007, il "Fondo" nasce dalla trasformazione del "Fondo Pensione Complementare a Capitalizzazione per i dentisti", in attuazione delle delibere del Consiglio Nazionale dell'ANDI, del Consiglio d'Amministrazione dell'ENPAM, del Consiglio d'Amministrazione dell'ENPAF, della delibera del Comitato Centrale della Federazione Nazionale Collegi IPASVI, nonché della delibera della Segreteria Nazionale S.I.Ve.M.P. che hanno assunto la qualifica di "Fonti Istitutive".

FondoSanità ha lo scopo di fornire agli aderenti, senza alcun fine di lucro, prestazioni complementari dei trattamenti di pensione obbligatoria. A tal fine esso provvede alla raccolta dei contributi, alla gestione delle risorse nell'esclusivo interesse degli aderenti e all'erogazione delle prestazioni secondo quanto disposto dalla normativa in materia di previdenza complementare.

Possono aderire a FondoSanità i medici e gli odontoiatri iscritti all'ENPAM, gli infermieri iscritti all'ENPAPI, i farmacisti iscritti all'ENPAF, gli infermieri professionali, gli assistenti sanitari e le vigilatrici di infanzia iscritti alla Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI, i veterinari iscritti S.I.Ve.M.P. che esercitano legalmente la professione nel territorio della Repubblica Italiana, nonché gli iscritti all’ENPAM ai sensi dell’art. 1, c. 253, della Legge 28/12/2015 n. 208.

Destinatari del Fondo possono, altresì, essere le categorie di professionisti operanti nell’area sanitaria, con riferimento agli iscritti agli enti privati di previdenza di cui al Decreto Legislativo 30 giugno 1994 n° 509 e al Decreto Legislativo 10 febbraio 1996 n° 103, previa delibera da parte dei medesimi, nonché gli esercenti le professioni sanitarie e sociosanitarie iscritti a ordini, albi e/o collegi riconosciute dal Ministero della Salute, sulla base di accordi promossi da loro sindacati o associazioni di rilievo almeno regionale. 

Possono inoltre aderire al fondo anche i soggetti fiscalmente a carico degli iscritti (consulta il Regolamento adesione fiscalmente a carico), nonché i dipendenti delle Fonti Istitutive di cui all’art. 1, previa delibera da parte delle medesime, così come continuano a rimanere associati al Fondo i pensionati diretti acquisendo la qualifica di aderenti pensionati.